Sei in: News » Informazione e Attualità » ‘Tipicamente Aquilani’- Produzioni tipiche locali
17/05/2018, 12:12

‘Tipicamente Aquilani’- Produzioni tipiche locali

19 e 20 maggio a Roma

Le eccellenze del territorio come vettore di rilancio per le aree del comprensorio aquilano, che a nove anni dal sisma del 2009 portano ancora i segni evidenti della difficile ripresa.   Il  progetto  “Tipicamente   Aquilani”  costituisce  il  momento   clou   di   un  percorso avviato per dare nuovo slancio turistico al territorio aquilano, facendo conoscere le eccellenze, la storia e le suggestive tradizioni d’una terra ricca d’arte e cultura, di straordinarie bellezze naturalistiche e ambientali.  “Tipicamente Aquilani” approda dunque a Roma , alla Città dell’Altra Economia, grande  Mostra mercato che  si  svolge nel centro  storico della  Città eterna, in Largo Dino Frisullo al Testaccio,   dal 19 al 20 maggio 2018    .

Due   giornate  ricche   di   eventi,  di animazioni per grandi e piccini, in cui sarà possibile scoprire   e   gustare   i   veri   tesori   del  comprensorio   aquilano,  rappresentati   dai   loro produttori, veri  paladini      di questa splendida area resa ancora più attrattiva dalla presenza dei Parchi naturali. A fare da “apripista”  alle produzioni  aquilane, con spirito sportivo e partecipativo,   la  “Magnalonga   in   bicicletta”,   arrivata   alla   sua   decima   edizione,   e   altre associazioni scese in campo per dare il loro contributo al successo della manifestazione.

Nella giornata di sabato 19, a partire dalle 10:30, è previsto anche un educational press con giornalisti ed operatori di settore per introdurli negli itinerari che portano alla scoperta della gastronomia   e dell’artigianato  locale attraverso  una  Guida  e  un  video,  che   verranno presentati per l’occasione.

Il progetto, cofinanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, è promosso dal GAL  (Gruppo di Azione Locale) Gran  Sasso Velino, organizzazione no-profit con sede in L’Aquila   che coinvolge  realtà  economiche  e  amministrative   al   fine   di   favorire   una   crescita   integrata dell’area. L’azione riguarda prevalentemente le produzioni rurali, il settore agroalimentare ed   enogastronomico,   l’artigianato   e   altre   tipicità, intesi   come   fattori   distintivi   per accrescere la competitività in chiave turistica delle aree cratere.

 

 

redazione