Sei in: News » Informazione e Attualità » Lanciano non dimentica quel 20 aprile 1944
18/04/2017, 14:06

Lanciano non dimentica quel 20 aprile 1944

73° anniversario del bombardamento aereo

Nel 73°anniversario del bombardamento aereo del centro storico di Lanciano (Ch), avvenuto il 20 aprile 1944 ad opera di stukas del III^ Reich, la città si appresta a ricordare, giovedì, 20 aprile 2017 dalle ore 11.00, quel terribile giorno che vide il sacrificio di tanti civili inermi e soldati appartenenti alle Forze di Liberazione.Infatti, narrano le cronache dell’epoca, che la mattina del 20 aprile 1944 il centro cittadino, gremito da veicoli civili e militari alleati e da una moltitudine di cittadini, subì un improvviso e devastante attacco dal cielo ad opera di aerei con la croce uncinata, che seminarono morte e terrore. Lanciano, già duramente provata dalla rivolta di ottobre, era stata infatti liberata nel dicembre del 1943 con l’ingresso degli alleati. In quel periodo i tedeschi cannoneggiavano regolarmente la città, ma quello del 20 aprile fu l’unico vero bombardamento, che colpì in particolare la zona del liceo, la piazza del Plebiscito e l’area della torre di San Giovanni.

Nell’anno 2012 è stata inaugurata una prestigiosa lapide dedicata  ai cittadini e agli appartenenti alle Truppe di Liberazione che perirono in quella tragica circostanza.   Nel 2013, hanno onorato la cerimonia commemorativa, con la loro presenza, l’Ambasciatore della Nuova Zelanda e l’Addetto Militare del Governo Canadese.

Quest’anno saranno presenti diversi Gonfaloni di Comuni dislocati sulla vecchia linea Gustav, Autorità Civili e Militari, Associazioni d’Arma, Combattentistiche e di Volontariato, studenti e cittadinanza.

          

     

redazione