01.jpg 08.jpg
Informazione e Attualità

L’Abruzzo sempre più presente in Argentina alla festa dell’italianità.

BUENOS AIRES - Nei giorni 29 e 30 luglio, nella città di San Martin a 20 chilometri da Buenos Aires, si è celebrata la festa dell’italianità...

Informazione e Attualità

L’Italia fuori è migliore dell’Italia dentro

Il commento dello storico abruzzese Mario Setta su ‘L’Italia nel cuore’ di G.Palmerini

“L’Italia fuori è migliore dell’Italia dentro”. Pronunciata come un principio assoluto, come una verità apodittica può sembrare...

Informazione e Attualità

L’identikit dell’agriturismo

Autentico, rigoroso e coerente ma soprattutto caratterizzato da un forte legame con la cultura tradizionale e con il consumatore sensibile e...

Informazione e Attualità

Un tratto dell’antica via Claudia Nova venuto alla luce a Fossa (Aq)

Le indagini archeologiche svelano i resti monumentali del cardo maximus della perduta città di Aveia

Grandi basoli calcarei accostati gli uni agli altri con tecnica accurata e raffinata, nei quali si vedono ancora chiaramente le profonde incisioni...

Informazione e Attualità

Castel del Giudice (Is) sostiene l’appello per il rilancio dei piccoli comuni

“Le radici del futuro”. È questo il titolo dell’incontro dedicato ai piccoli comuni che si è tenuto a Roma nella sede del Ministero dei...

Informazione e Attualità

Esperti di meccanica in visita dalla Polonia in Alto Molise

Una delegazione di 25 persone esperti di meccanica e proveniente dalla Polonia, il 30 maggio  u.s. è giunta  in Molise, ospite della...


Alluvioni,terremoti,guerre..pagine di storia scritte da chi le ha vissute e raccontate,da chi le ha ricercate,da chi le ha studiate. Buie giornate dove i contadini,angeli coltivatori della terra,vedevano e vivevano la miseria,ma non si arrendevano e il loro bestiame,che, denutrito,continuava il lavoro nei campi.Responsabili del loro lavoro e del loro futuro,andavano avanti perché sapevano di non voler abbandonare le proprie terre.Unici,all’epoca,delle loro tradizioni,usanze, uniti per un unico scopo:coltivare, produrre, vendere, vivere.Zoccoli di muli consumati per sentieri tortuosi e Zolle di terra rivoltate per coltivare ancora.Ora et labora!

Ma è proprio lo sfondo religioso,la credenza cristiana che dissipa ogni Ombra nel voler continuare ad essere angeli coltivatori della terra,in tutte le sue sfaccettature.   Lentamente si sta ritornando alle origini,un ritorno inteso come revisione del passato,integrandolo con metodologie più sviluppate ma pur sempre nel rispetto della terra. Insieme,queste due terre con un unico cuore,possono creare quella Sinergia che attraverso la cultura, l’enogastronomia,il turismo costituiranno l’ Esempio per uno sviluppo economico locale,regionale, nazionale…con un semplice click!

TERRA E CUORE ...un ponte di collegamento tra operatori di settore, aziende, agenzie di viaggio per creare itinerari turistici …’chiavi in mano’ con particolare riguardo al turismo straniero e dove possono nascere scambi commerciali.