01.jpg 08.jpg
Riflessioni /Curiosità

Il meteo attraverso il seme dei cachi

È possibile prevedere come sarà l’inverno? Alcune tradizioni contadine lo intuiscono tagliando ed aprendo in orizzontale IL SEME DEL CACHI....

Informazione e Attualità

A pranzo con ‘La cuoca di D’Annunzio’

12 Novembre a San Vito Chietino (Ch)

Una giornata “tutta al femminile” dedicata a d’Annunzio e alla sua amata Suor Intigola. Una blogger, una chef, una manager, due...

Informazione e Attualità

Ai belgi piace la pasta fresca dell’abruzzese Jonathan Cardelli

Bruxelles è una città bella e brutta insieme, internazionale e provinciale, speciale e ordinaria, facile e difficile. I giudizi sono...

Informazione e Attualità

La Stracciata molisana è il Formaggio dell’Anno 2017

Il Molise trionfa all’Italian Cheese Awards, l’Oscar ai migliori formaggi prodotti con latte 100% italiano, consegnato alla famiglia Di...

Informazione e Attualità

Prezzo da capogiro quello del tartufo bianco,ma anche il nero non scherza!

Tra i prodotti penalizzati dalla grande siccità estiva c'è anche il tartufo, che in Abruzzo farà registrare un calo drastico della produzione...

Informazione e Attualità

A Pescara la prima metropolitana delle Arti d’Italia

Si chiama Metropolitana Macondo ed è il nuovo progetto della Scuola Macondo – l'Officina delle Storie dell'autore Peppe Millanta e della...


Alluvioni,terremoti,guerre..pagine di storia scritte da chi le ha vissute e raccontate,da chi le ha ricercate,da chi le ha studiate. Buie giornate dove i contadini,angeli coltivatori della terra,vedevano e vivevano la miseria,ma non si arrendevano e il loro bestiame,che, denutrito,continuava il lavoro nei campi.Responsabili del loro lavoro e del loro futuro,andavano avanti perché sapevano di non voler abbandonare le proprie terre.Unici,all’epoca,delle loro tradizioni,usanze, uniti per un unico scopo:coltivare, produrre, vendere, vivere.Zoccoli di muli consumati per sentieri tortuosi e Zolle di terra rivoltate per coltivare ancora.Ora et labora!

Ma è proprio lo sfondo religioso,la credenza cristiana che dissipa ogni Ombra nel voler continuare ad essere angeli coltivatori della terra,in tutte le sue sfaccettature.   Lentamente si sta ritornando alle origini,un ritorno inteso come revisione del passato,integrandolo con metodologie più sviluppate ma pur sempre nel rispetto della terra. Insieme,queste due terre con un unico cuore,possono creare quella Sinergia che attraverso la cultura, l’enogastronomia,il turismo costituiranno l’ Esempio per uno sviluppo economico locale,regionale, nazionale…con un semplice click!

TERRA E CUORE ...un ponte di collegamento tra operatori di settore, aziende, agenzie di viaggio per creare itinerari turistici …’chiavi in mano’ con particolare riguardo al turismo straniero e dove possono nascere scambi commerciali.