Lupo.jpg Spiaggia-vastese-innevata.jpg
Informazione e Attualità

“Rosburgo che legge”, il progetto di Roseto degli Abruzzi primo in Italia al bando del Mibac

Il progetto “Rosburgo che legge” della Biblioteca civica di Roseto degli Abruzzi (Te)si classifica primo in Italia e si aggiudica 33.000 euro...

Informazione e Attualità

Il libro di Natale - “San Nunzio Sulprizio il sentiero della semplicità"

Secondo libro pubblicato, dopo la canonizzazione del santo, e primo scritto da un autore abruzzese laico locale, di Scafa (PE), paese a pochi...

Informazione e Attualità

Coldiretti – In Abruzzo un calo del 30% sul prezzo dei tartufi

Offerte di fine stagione per il frutto piu' pregiato dell'autunno

Il maltempo non ha provocato solo danni, ma in Abruzzo ha favorito un aumento delle nascite ed un calo del 30% dei prezzi del tartufo bianco con...

Informazione e Attualità

“Natale al Borgo di Tussio” (Aq)

Il Natale è alle porte! Ed ecco che i borghi abruzzesi si preparano all’evento con iniziative ludiche, gastronomiche  e culturali. Il...

Informazione e Attualità

'Salviamo l'Orso' - Riserva MAB Alto Molise

Ormai da diversi giorni i volontari dell’Associazione Salviamo l'Orso sono in Alto Molise per mettere in sicurezza piccoli allevamenti...

Informazione e Attualità

Alla scoperta di Gioacchino Rossini...gastronomo!

Il 18 novembre ad Isernia

Molti conoscono Gioacchino Rossini per la sua celebre musica, ma pochi sanno che il compositore pesarese era anche gastronomo ed amante della...


Alluvioni,terremoti,guerre..pagine di storia scritte da chi le ha vissute e raccontate,da chi le ha ricercate,da chi le ha studiate. Buie giornate dove i contadini,angeli coltivatori della terra,vedevano e vivevano la miseria,ma non si arrendevano e il loro bestiame,che, denutrito,continuava il lavoro nei campi.Responsabili del loro lavoro e del loro futuro,andavano avanti perché sapevano di non voler abbandonare le proprie terre.Unici,all’epoca,delle loro tradizioni,usanze, uniti per un unico scopo:coltivare, produrre, vendere, vivere.Zoccoli di muli consumati per sentieri tortuosi e Zolle di terra rivoltate per coltivare ancora.Ora et labora!

Ma è proprio lo sfondo religioso,la credenza cristiana che dissipa ogni Ombra nel voler continuare ad essere angeli coltivatori della terra,in tutte le sue sfaccettature.   Lentamente si sta ritornando alle origini,un ritorno inteso come revisione del passato,integrandolo con metodologie più sviluppate ma pur sempre nel rispetto della terra. Insieme,queste due terre con un unico cuore,possono creare quella Sinergia che attraverso la cultura, l’enogastronomia,il turismo costituiranno l’ Esempio per uno sviluppo economico locale,regionale, nazionale…con un semplice click!

TERRA E CUORE ...un ponte di collegamento tra operatori di settore, aziende, agenzie di viaggio per creare itinerari turistici …’chiavi in mano’ con particolare riguardo al turismo straniero e dove possono nascere scambi commerciali.