Lupo.jpg Spiaggia-vastese-innevata.jpg
Informazione e Attualità

Viaggio in Molise, tra le bellezze degli eredi dei Sanniti

Il Magazine i-Italy NY dedica 7 pagine al Molise

Il numero WINTER 2018 del magazine i-Italy, attualmente in distribuzione in decine di migliaia di copie a New...

Informazione e Attualità

Silvano Di Primio è il nuovo presidente della Coldiretti Abruzzo

Cambio al vertice di Coldiretti Abruzzo. Silvano Di Primio, classe 1962, titolare dei Vivai Del Ponte di Cepagatti, azienda leader in Europa nella...

Informazione e Attualità

La transumanza candidata a patrimonio immateriale dell’Unesco

La candidatura della transumanza come patrimonio immateriale dell'Unesco è un passo importante che va accompagnato da un impegno concreto per...

Informazione e Attualità

Molto attivi gli abruzzesi nel Trentino Alto Adige

Si è tenuta a Bolzano presso il Centro Culturale Ermete Lovera, davanti ad una sala gremita ed a un pubblico altamente qualificato, la Cerimonia...

Informazione e Attualità

Pecorino di Farindola testimonial della volontà di ripresa

Punta alla valorizzazione delle produzioni di nicchia il rilancio dopo il terremoto del 2017. E’ quanto emerso  a Roma nell’ambito...

Informazione e Attualità

Un nuovo mosaico per Tornareccio (Ch)

L'opera sacra di Giuseppe Modica

Porta la firma di Giuseppe Modica il mosaico “Annunciata " omaggio ad Antonello da Messina, che è stato inaugurato venerdì 7 settembre...


Alluvioni,terremoti,guerre..pagine di storia scritte da chi le ha vissute e raccontate,da chi le ha ricercate,da chi le ha studiate. Buie giornate dove i contadini,angeli coltivatori della terra,vedevano e vivevano la miseria,ma non si arrendevano e il loro bestiame,che, denutrito,continuava il lavoro nei campi.Responsabili del loro lavoro e del loro futuro,andavano avanti perché sapevano di non voler abbandonare le proprie terre.Unici,all’epoca,delle loro tradizioni,usanze, uniti per un unico scopo:coltivare, produrre, vendere, vivere.Zoccoli di muli consumati per sentieri tortuosi e Zolle di terra rivoltate per coltivare ancora.Ora et labora!

Ma è proprio lo sfondo religioso,la credenza cristiana che dissipa ogni Ombra nel voler continuare ad essere angeli coltivatori della terra,in tutte le sue sfaccettature.   Lentamente si sta ritornando alle origini,un ritorno inteso come revisione del passato,integrandolo con metodologie più sviluppate ma pur sempre nel rispetto della terra. Insieme,queste due terre con un unico cuore,possono creare quella Sinergia che attraverso la cultura, l’enogastronomia,il turismo costituiranno l’ Esempio per uno sviluppo economico locale,regionale, nazionale…con un semplice click!

TERRA E CUORE ...un ponte di collegamento tra operatori di settore, aziende, agenzie di viaggio per creare itinerari turistici …’chiavi in mano’ con particolare riguardo al turismo straniero e dove possono nascere scambi commerciali.